MELODIE CLASSICHE NAPOLETANE

“”Uno splendido settembre ci avvolge in questo estremo angolo orientale del Salento. Precipitazioni violente ed improvvise bombe d’acqua non ci appartengono. Un mare trasparentissimo caldo illuminato da un cielo terso ci accompagna verso un ancor afoso autunno.

Marino Cogliani

Marino Cogliani

Una suadente voce sulle note di un antico motivo napoletano del settecento, ci accoglie arrivando nella piazzetta di Serra Alimini uno. Marino Cogliani , con la sua chitarra, accompagnato dagli accordi del figlio, ormai abile musicista, ci immerge in melodie del passato. Poesie, versi d’amore,  delusioni, ricordi  : temi sviluppati sulla  musicalita’della canzone napoletana classica, si susseguono. Ed ecco riaffiorare in una poesia melodicamente accurata, la struggente nostalgia di Vietri di un esule’ a Mestre.

Ed una “Tammuriata irrompe sulla  sonorita ‘delle due chitarre.accompagnata da un improvvisato  coro degli ospiti del villaggio

.Ed un deluso innamorato tradito da una faccia d’angelo inveisce in ‘Malafemmina “di Toto’toto01-150x150

Anche quest’anno il dottor De Santis, mecenate nonche’ amministratore, di Serra Alimini uno, regala ai vacanzieri settembrini, una serata musicale raffinatissima in una piazzetta gremita da clienti eterogenei, ma coinvolti emotivamente.391198-980x571

E con le note di < Generale > di De Gregori, lo chansonnier sottolinea  gli orrori e la inutilita’delle guerre

Un richiamo struggente alla pace in questo mondo ormai dominato da atrocita,’ guerre e violenze omologate e spettacolarizzate dalle immagini televisive

 

 

 

 

Annunci