Immagine

“NOBILTÀ” CH’E’ SI CARA VO CERCANDO

sky-3238050__340Vivevamo in un ‘altra città’. Era una domenica, tarda mattinata. Suona il citofono. Apro ad un inatteso amico, assicuratore, grande affabulatore, sovente primo attore  in spettacoli teatrali amatoriali  che, spesso, suonando il clarinetto, si esibiva anche in un complessino jazz in localini, recuperati da cantine emuli di ” cave ”  francesi  ,dopo un risottino di mezzanotte offerto dall’organizzazione.

Ragazzi ho per voi un’offerta  < bomba >stock-vector-vector-illustration-of-little-princess-text-for-girls-clothes-royal-badge-card-postcard-tag-649211569

Estrae da una capiente cartella un librone con incise parole dorate sulla imponente copertina.  Sorride guardandoci ed esclamathumb-1.jpg

 

< Volete diventare marchesi, baroni, duca, principi? Basta chiedere ! Potete scegliere il titolo nobiliare che piu’vi aggrada ;  ovviamente man mano che si sale nel blasone il prezzo aumenta ma non supera mai un centinaio di migliaia di lire !!! >thumb.jpg

 

 

Io e mio  marito ci guardiamo, forse pronti per scoppiare in una fragorosa risata, ma rispettosi all’ospite, farfugliando, decliniamo questa “generosa “offerta.

Ci  salutiamo proponendoci di rivederci al piu’presto.

Qualche giorno dopo, rapidamente, arriva un invito a cena a casa di questo nostro singolare e simpaticissimo personaggio.

Ci accoglie, trafelata, la moglie scusandosi per aver avuto una giornata faticosa in ufficio.

Ci accomodiamo ed ecco arrivare una camerierina con un vezzoso grembiule  e guanti bianchi esclamando

< Principessa, la cena e’servita .>

Noblesse oblige

 

TOMMY da un aereo all’altro

foto 5Suona il citofono e chi ti vedo sullo schermo del video il mio bellissimo nipotino.

foto 1 Arriva aprendo la porta  dell’ascensore con le chiome striate di un biondo che non ricordavo, un sorriso pieno di affetto e più alto, in un paio di mesi,  di almeno una decina di centimetri. “Ma sei sempre più bello, più snello, più alto, più biondo” esclamo.” Il sole di Alimini, e anche un po’ quello  di Londra” aggiunge un po’ timidamente.

“Sono motorizzato, guarda” Ed esibisce un monopattino come solo io lo posso chiamare così,  questo mezzo di locomozione modernissimo pieghevole con rotelle di varie dimensioni con cui è volato qui da noi inaspettato e facendomi una felicissima sorpresa. E gli racconto allora di come, in tempi andati,un mio fratello , da ragazzino, se ne fosse costruito uno molto rudimentale con due pezzi di legno e rotelline trovate chissà dove. Mi guarda stupito , ma leggo incredulità nei suoi occhi…

Tommy ad Amsterdam dopo un breve volo

Tommy ad Amsterdam
dopo un breve volo

“Vieni,  e cosa porti nello zainetto sulle spalle?” gli chiedo.

Ed ecco esibire trionfante un i pad da cui emergono foto e foto del suo ultimo viaggio a Parigi e man mano, raccontarmi delle scarpinate per vedere il Louvre,il quartiere dove abitavano ,la torre Eiffel, i localini frequentati, il bar  più raffinato di Parigi dove per la colazione si sono <dissanguati> e via con ricordi, risate  e foto sul battello sulla Senna.foto 2

E poi altre immagini di un precedente viaggio in Olanda e  del viaggio studio  in Inghilterra in uno splendido college si susseguono.

Tommy per due settimane  in questo college

Tommy per due settimane in questo college

Mi conferma il desiderio di tornarci a Londra, completamente soddisfatto dell’ esperienza di quest’ anno.”Ma Tommy, dico io, da piccolo dicevi di voler fare l’ astronauta, ma con tutti i voli di quest’ anno, aggiungendo anche quelli per il Sud Italia, sei secondo me a buon punto”..

Ritorna puntuale il pomeriggio successivo con in mano  un dono per noi:una scatola di legno con dipinti in ogni facciata personaggi, panorami e mi emoziono ringraziandolo di questa sua produzione pittorica

“Tommy hai una innegabile vena artistica!”

“Come vedi, tesorino mio, ho le valige pronte per tornare nel Salento, tu quando inizi la scuola?”

“Fra poco meno di due settimane”

“E perchè non vieni a farti ancora una settimanina di mare con noi”

aggiungo .”Certamente, vengo volentieri, però bisogna vedere se c’ è posto nel tuo volo”.

In serata, mia figlia Simona, sua madre ovviamente,  mi chiede  i dati necessari tentando di  inserirlo nel mio volo.Il pomeriggio seguente,il fanciullo ritorna esultante esclamando “Partiamo assieme ho trovato posto nel vostro aereo ,Jeah!!!

Sprizzava felicità da tutte le parti e noi con lui.

Mare del Salento siamo in arrivo

Mare del Salento
siamo in arrivo

Dimenticavo

devo smetterla di chiamarlo <nipotino>, ormai è un< giovanottino>

TELEFONO meravigliosa invenzione

Mi raccomando, telefona appena arrivi”

telefoniste

telefoniste

Richiesta ricorrente dei genitori puntualmente ignorata.

“non trovavo  gettoni per chiamarvi”.

gettoni telefonici

gettoni telefonici

..

Ed allora dotavamo le nostre fanciulle di capienti sacchetti ricolmi di questi oggetti a dir loro,introvabili ,gettoni telefonici…

tipica cabina telefonica inglese

tipica cabina telefonica inglese

Ancor prima, negli anni del boom ,ogni abitazione fruiva di questa comodita’ ma  per spender meno attivava il duplex, e  così due famiglie si inserivano nello stesso abbonamento.

.E da li in poi iniziavano i drammi: linea costantemente occupata e non appena riuscivi ad infilare una telefonata, immancabilmente dal citofono una voce sollecitava di completare la comunicazione…

linea interrotta?

linea interrotta?

E se ti eri dimenticato una cosa importante, disseminate nella citta’ comparivano cabine telefoniche con gettoni a tempo e, spesso,  nel piu’ bello della chiacchierata ,  la comunicazione si interrompeva…

E  per le interurbane si contattava un centralino…e dovevi ricordarti del prefisso della località richiesta… e rimanevi in attesa sperando in un veloce collegamento…

turni per telefonare

turni per telefonare

La tecnologia fa passi da gigante, i cellulari sono nelle tasche di noi tutti. Si parla ovunque  in continuazione. Ad alta voce senza un minimo  pudore, si raccontano problemi famigliari,si intrecciano amori, si “sussurrano” affettuosita’, si confermano appuntamenti di lavoro sviscerando con indifferenza particolari riservatissimi…CandlestickTelephones copia

E bla bla bla…

e poi si cerca il garante della privacy !!!tele vignetta

E in tempi ormai lontani incontrando qualcuno che blaterava compulsivamente era inevitabile pensare  “poveretto, deve avere dei gravi problemi, sta parlottando da solo”.Ora invece  controlli sperando nella comparsa del filo penzolante dell’auricolare…

giovani con lo smartphone

giovani con lo smartphone

E  con lo smart phone viaggi in internet, fai foto da inviare simultaneamente ovunque e l’aggancio alle cellule permette di segnalare ogni spostamento…

Privacy e liberta’che si cara vo cercando…