CRISI E GESTIONE DELLE SPESE

Francesca e Tommy

Francesca e Tommy

Sempre più italiani frequentano corsi seminari per imparare a pianificare le spese, per fare un bilancio preventivo per identificare le proprie necessità e per riflettere su come spendere e gestire il proprio budget. Si rincomincia a risparmiare e a gestire meglio il proprio denaro. Bisogna fare i conti con la crisi e rivedere i propri stili di acquisto e modificare le proprie abitudini di consumo. E’ necessario fornirsi di un libretto dove segnare entrate e uscite, spese fisse e variabili ed extra e fare un bilancio mensile e annuale. 

Parlare di economia è diventato una necessità ed è importante capire con l’educazione finanziaria la causa della crisi economica e i suoi effetti sulla vita di tutti i giorni. Pare che sette italiani su dieci abbiano difficoltà nella comprensione di  informazioni di carattere economico e uno su tre non è in grado di capire il proprio estratto conto.

E’    nata a Milano la Banca Etica con l’ obiettivo di colmare questa disinformazione finanziaria soprattutto per le fasce più deboli.

Anche l’ acquisto più scontato è una scelta e come tale può essere rimesso in discussione.

a volte basta essere consapevoli di consultare il proprio budget per modificarlo e il monitoraggio è di per se sufficiente per indurre a una riduzione della spesa.

Francesca, la mia prima nipote frequenta  con successo, economia del sociale, alla Bocconi.

Ed oggi, queste mie riflessioni emergono parlando con lei dei suoi prossimi esami .

MARITI SOLI D’ESTATE IN CITTA’

 

Marilyn Monroe

Marilyn Monroe

Chi non ricorda il film di Billy Wilder con Marilyn Monroe splendida protagonista di “Quando la moglie e’ in vacanza”, tradotto letteralmente “La crisi del settimo anno”e un maritsolo in citta’ indeciso tra la voglia di essere fedele alla moglie e il desiderio di sedurre la splendida vicina?inedita

“Cara , anche quest’ anno regalero’ alla famiglia un’ intera estate di vacanza, io purtroppo solo nel fine settimana vi raggiungero,’ lavoro permettendo”.

E via ,moglie e figli al mare o ai monti.

Solo, il marito in citta’, anni or sono, forse senza colf,  doveva destreggiarsi tra fornelli, lavatrice, ferro da stiro; vita infernale.mariti-soli-in-citta

A volte qualche fortunato si ritrovava nello stesso pianerottolo, una donnina,  anche lei sola, con lo sguardo dolce e promettente, pronta ad alleviare questa  tristezza e queste improvvise fatiche, e…se da cosa nasce cosa…

Ma, come nel film, a quest’ uomo appare un flash improvviso :  anche la sua consorte, in vacanza,  puo’ avere un vicino altrettanto accattivante e bisognoso di attenzione…

Ogni tentazione svanisce?

Per i giovanotti attuali, la grande distribuzione facilita loro la vita offrendo menu completi monodose e con l’aiuto del microonde, il pranzo e’ servito a prezzi convenienti.

Ma nel supermercato  puo’ sempre apparire come “consigliori” qualche  altra anima solitaria…

Non voglio seminare zizzania, ma se si innesca la crisi del settimo anno, nessuno aspetta l’estate…

Buone vacanze e puntate tutto sulla fiducia!

 

DA yes we can di OBAMA a PODEMOS di Pablo IGLESIAS

Iglesias capo del movimento spagnolo Podemos

Iglesias
capo del movimento spagnolo Podemos

Professore universitario, trentacinquenne, di accattivante aspetto e’

Obama

Obama

Pablo Iglesias, leader di Podemos, nuovissima formazione politica, nata da pochi mesi in Spagna, e gia’ in auge a Madrid, complice la sua fluente dialettica ed il suo carisma.

Affronta temi sociali, in una Spagna enormemente  in crisi con altissima disoccupazione. Vuole cambiare l’Europa, senza uscirne. Sovente erroneamente accomunato a Beppe Grillo,non e’populista.

Partecipa al movimento degli” Indignados “e quindi nasce” Podemos.”

Uno slogan ispirato da” Yes we can “di Obama, infatti” Podemos ” si traduce possiamo farcela.

Pablo Iglesias capo di Podemos

Pablo Iglesias
capo di Podemos

Per il bell’aspetto e la battuta pronta, e’ richiestissimo in televisione, ma annovera nel suo curriculum due lauree e due master e nei dibattiti non e’mai banale e riesce facilmente a tener testa agli avversari politici usando  toni pacati.

Ha pochissimi mezzi, essendo un professore a progetto,cioe’pagato mille euro

come i giovani con analogo contratto.

Durante la sua breve campagna elettorale , ha girato il paese  con un furgoncino e pochi euro in tasca.

Ce l’ha fatta entrando con cinque seggi nel Parlamento Europeo..

E il prestigioso giornale New York Time lo ha gia’ribattezzato il Barack Obama spagnolo.iglesias 2

Un ragazzo col codino, ma di parola.