STUPRO E CULTURE DIVERSE

volare2520chagall-330x242-1.jpg

La vita non funziona sempre come la si programma,  bisogna convivere con le incertezze e fare i conti con gli imprevisti,  accettare con filosofia le avversità’.  E’ un  gran bell ‘esercizio…

Ma gli obbiettivi sono il sale della vita , proseguirli e raggiungerli serve per sentirsi vivi, ma questa e’ un ‘altra storia, tutta mia,  personale.

Leggendo il “Caffè'” accattivante rubrica sul Corriere della Sera di Massimo Gramellini scopro riportate le esatte  parole, a dir poco allucinanti, di Abid Joee, studente di giurisprudenza a Bologna  e <mediatore tra culture distanti per favorire l’inserimento di immigrati > regolarmente pagato, che su Facebook cosi’ sentenzia commentando lo stupro avvenuto su una spiaggia di Rimini da una banda di violentatori.

“Lo stupro e’ un atto peggio, ma solo all ‘inizio, poi la donna diventa calma e si gode come un rapporto sessuale normale”

Ovidio, autore latino nel suo trattato “Ars Amatoria ” affermava che le donne amano

subire violenza.

E via via nei secoli la cultura dello stupro e’ una “modalità’ “di conquista della donna…Unknown.jpeg

Tempi andati

Gli effetti psicologici oltre che fisici dello stupro sono confermati da illustri medici: depressione, ansia, disturbi da stress post traumatico e tentativi di suicidio ed complicazioni come una gravidanza, malattie a trasmissione sessuale e disfunzioni sessuali

Le conseguenze psicologiche permangono nella mente della vittima a lungo.

La violenza sessuale su un corpo di una persona e’ancora oggi il reato meno denunciato…

Unknown-1.jpegEducare  Educare :imperativo categorico !!!

Anche nella nostra società’  l’ educazione deve partire dalla famiglia e la scuola consolidera ‘ i principi etici, le regole di buona condotta, il rispetto dell’altro e la capacita’ di stare insieme.

In famiglia gia’ con i piccoli bisogna evitare visioni di film violenti, partecipare a giochi aggressivi e privi di moralità’, non fare distinzioni di ruoli in casa tra maschi e femmine, necessita dar loro le stesse opportunità per avere parità di diritti e dignità tra uomini e donne.

Il mondo attuale e’ contraddistinto da un ‘estrema mobilita’.

Ci sono i “roamer” che impostano la loro vita e l’intera esistenza lavorativa e personale in modo consapevole e senza alcun vincolo geografico e non ritornano nel paese in cui sono nati.

Gli immigrati tendono a creare un legame con una specifica nazione.

Gli espatriati, dopo un po’ di anni,  sono inclini a rientrare nel loro paese d ‘ origine.

Unknown-2.jpeg

Urge puntare essenzialmente ad una integrazione culturale educando alla convivenza attraverso la valorizzazione delle diverse identità’e radici culturali comparando le diverse culture attraverso la conoscenza e i diversi usi e costumi e stili di vita.

 

 

Annunci

UNA SERATA PARTICOLARE

violinista Marcello Baldassarre

violinista
Marcello Baldassarre

Seduti nella piazzetta di Serra degli Alimini 1, oppressi da uno scirocco dominante, puntuale come si esige nei migliori teatri, il violinista Marcello Baldassarre, titolare della cattedra di violino del Conservatorio di Lecce ”
Tito Schipa”, ci delizia con un incredibile concerto inaspettato per un villaggio vacanze. .Maneggiando con maestria il violino, con movenze sinuose, assorto nella musicalita’, accompagnato da un silenzio collettivo,sviluppa un accattivante concerto spaziando da temi lirici a pezzi classici a refrain notissimi.

John Lennon

John Lennon

E sulla dolce melodia di< Imagine > diJhon Lennon ,sognando un mondo di pace, penso a quelle povere e disgraziate persone approdate in queste notti anche qui, sulle coste del Salento fuggendo da guerre interminabili e da miserie indicibili.
La copertura della piazzetta ci regala un’acustica quasi perfetta ed il maestro con grande professionalita’, ignorando il chiacchiericcio di giovinastri supertatuati con chiome fornite di creste svettanti emuli di famosi calciatori ,continua il suo splendido concerto offrendo emozioni a piene mani.
Qualche bimbetto,sgaiattolando tra le sedie, si blocca, guarda, ascolta, si emoziona? Crescendo ricordera’?
Scrosci di applausi sottolineano l’esecuzione di ogni pezzo.
Due ore son volate.
Il maestro conclude con” la marcia di Radetzky “e tutti noi, in piedi , con le mani accompagniamdo il ritmo sogniamo di partecipare al concerto di Capodanno a Vienna.

Concerto di capodanno a Vienna

Concerto di capodanno
a Vienna

Il violinista sorride ai nostri ringraziamenti.
E lo sponsor, il gioielliere De Giorgi, inorgoglito, giustamente, per la riuscita della serata, si guarda attorno soddisfatto forse pensando che la cultura emoziona anche in luoghi non canonici…

 

OTRANTO e SAN PIETRO RESTAURATA

Chi  va scoprendo la cultura nel Salento, arrivando ad Otranto, inevitabilmente si indirizza alla Cattedrale per ammirare lo splendido mosaico dell’albero della vita, pubblicato e recensito , a ragione, ampliamente.affresco

Non e’pero’da dimenticare la Basilica di San Pietro. Si trova nel centro storico .

Le sue pareti sono completamente affrescate e dopo anni di lavoro di ristrutturazione, le immagini dell’arte bizantina hanno riacquistato  l’aspetto originale.

Basilica di  San Pietro in Otranto

Basilica di
San Pietro in Otranto

La sua prima costruzione risale al V secolo. E’costituita da tre navate e sostenuta da otto colonne ,quattro centrali per sorreggere la cupola e le altre sono portanti

per il resto della muratura.

Si susseguono affreschi dell’Ultima Cena, del Battesimo di Cristo del decimo e undicesimo secolo e quindi la Madonna Col Bambino, San Nicola e San Francesco, nell’ábside centrale,  Cristo morto sulle braccia della Vergine con ai lati due Maddalene del Quindicesimo secolo.

All’interno ,ruotando lo sguardo sulle pareti,compaiono maestosi affreschiimagesdell’arte Bizantina

Il recupero di questo gioiello e’stato lungo e faticoso per il totale degrado del monumento, anche per le innumerevoli infiltrazioni di acqua.

Bisogna ringraziare la Soprintendenza dei Beni Culturali di Puglia, per gli studi approfonditi  dei materiali sia per le parti esterne sia per i dipinti interniimages-1

Consiglio a chiunque passa per questo angolo meraviglioso di fermarsi: trovera’,magistralmente recuperato, un gioiello artistico spettacolare dell’arte dell’impero romano d ‘ Oriente .

images-2