MARITI SOLI D’ESTATE IN CITTA’

 

Marilyn Monroe

Marilyn Monroe

Chi non ricorda il film di Billy Wilder con Marilyn Monroe splendida protagonista di “Quando la moglie e’ in vacanza”, tradotto letteralmente “La crisi del settimo anno”e un maritsolo in citta’ indeciso tra la voglia di essere fedele alla moglie e il desiderio di sedurre la splendida vicina?inedita

“Cara , anche quest’ anno regalero’ alla famiglia un’ intera estate di vacanza, io purtroppo solo nel fine settimana vi raggiungero,’ lavoro permettendo”.

E via ,moglie e figli al mare o ai monti.

Solo, il marito in citta’, anni or sono, forse senza colf,  doveva destreggiarsi tra fornelli, lavatrice, ferro da stiro; vita infernale.mariti-soli-in-citta

A volte qualche fortunato si ritrovava nello stesso pianerottolo, una donnina,  anche lei sola, con lo sguardo dolce e promettente, pronta ad alleviare questa  tristezza e queste improvvise fatiche, e…se da cosa nasce cosa…

Ma, come nel film, a quest’ uomo appare un flash improvviso :  anche la sua consorte, in vacanza,  puo’ avere un vicino altrettanto accattivante e bisognoso di attenzione…

Ogni tentazione svanisce?

Per i giovanotti attuali, la grande distribuzione facilita loro la vita offrendo menu completi monodose e con l’aiuto del microonde, il pranzo e’ servito a prezzi convenienti.

Ma nel supermercato  puo’ sempre apparire come “consigliori” qualche  altra anima solitaria…

Non voglio seminare zizzania, ma se si innesca la crisi del settimo anno, nessuno aspetta l’estate…

Buone vacanze e puntate tutto sulla fiducia!

 

FAVE E CICORIE CON UNA MITICA ATTRICE

Abitavamo ancora a Torino.

Alida Valli

Alida Valli

AL teatro Carignano recitava la mitica ALIDA VALLI. Chi non ricorda quella splendida attrice. Immortalata dal film  Senso di VISCONTI. Un viso incantevole, due occhi cerulei dove ci si poteva immergere e spaziare…Una bellezza e sottolineo naturale, perche’ ai nostri giorni, sovente le fanciulle dello spettacolo, tutte bellissime, ma omologate da frequenti ritocchini chirurgici, perdono di personalita’, ma questa e’un’altra storia.

Dino,mio marito, da giorni la rincorreva telefonicamente per intervistarla.

<non ho piu’niente da dire…>stranamente  gli ripeteva,< ormai non sono piu’giovane>

<E se le facessi assaggiare “fave e cicorie”in un tipico ristorante?>

Quella fu la chiave di volta per coinvolgerla.

fave e cicorie

fave e cicorie

Accompagnai mio marito, non volevo perdere l’occasione  di incontrarla.

Era ancora bellissima,anche se di un fascino diverso e nuovo, e i suoi occhi erano  splendidi e luminosissimi. Scoprii una donna, non una diva, anche se avrebbe potute permetterselo, simpaticissima e alla mano.

Volle sapere tutto delle fave e come realizzare la ricetta. Il cuoco si scusava per le cicorie e non cicorielle tipica verdura che si trova spontaneamente nelle campagne del Salento. Divoro’tutto con un avido piacere e ci ringrazio’per averla invitata…

BUON HAPPY HOUR

Girando

nel mio quartiere, ci sono parecchi dehors graziosissimi che danno un tocco francese  alla zona.dehors1

Verso le sei del pomeriggio, sono frequentatissimi da signore  con l’amica, da manager   col collega , da studenti per un momento di relax e per che no, per un aperitivo con noccioline, per assaggiare  micro tartine  così sfiziose ed elaborate da sostituire , per alcuni  , quasi una cena; specialmente prima di un teatro o di un film.

art_navigli Due miei amici, vicini di casa  in campagna a Ghirla, delizioso paesino sulle colline al confine con la Svizzera, ma questa è un’altra storia,DSCN2815 scoiattolo 1

 

un pomeriggio mi hanno segnalato  su un albero di fronte al loro terrazzo, la presenza quotidiana di un paio di scoiattolini avidi  di noci . Sergio e Chiara, per rendere più piacevole agli animaletti il loro happy hour, avevano posizionato con delle viti, sul tronco dell’albero, una minuscola casetta con piccolo dehor fornito di cinque o sei noci. Pensavo ad uno scherzo, invece mi sono appostata con loro . Ed ecco, prima dalla cima dell’albero ne scende uno: afferra con la  bocca una noce e fugge via.scoiattolo 2

Un attimo dopo, guardingo ne appare un altro. Si siede nel dehor, afferra con le zampette una noce e “cric croc”in un attimo divora tutto il contenuto. Per niente preoccupato della nostra  attenta  presenza, rincomincia il suo pasto e ogni tanto ci guarda.

scoiattolino in arrivo

scoiattolino in arrivo

“BUON APPETITO SCOIATTOLINI”