DES BAINS Grand Hotel …ed il suo declino

DES BAINS grande hotel del lido di Venezia

DES BAINS
grande hotel del lido di Venezia

Ingresso sbarrato e la scalinata infestata dalle erbacce.

Che tristezza!,,

IL Des Bains, grande albergo e simbolo del Lido di Venezia, gia’ dagli inizi del ,900, ora chiuso, sancisce la fine di un’epoca.

un salone del grande albergo

un salone
del grande albergo

I suoi saloni dall’atmosfere  liberty furono sfondo di film .Luchino Visconti, scelse questi ambienti per Morte a Venezia, pellicola tratta dal romanzo di Thomas Mann.

scena girata al Des Bains da Visconti

scena girata al Des Bains
da Visconti

Attori internazionali, registi famosissimi, alta finanza europea vi stazionavano periodicamente in questa isola veneziana con un mare bellissimo ed una spiaggia dorata dalla sabbia finissima; battigia che anche io da ragazzina specie in autunno raggiungevo per crogiolarmi all’ultimo sole vivendo, allora  a Treviso, vicinissima a Venezia.

Bagnanti degli anni '30 al Des Bains

Bagnanti degli anni ’30
al Des Bains

L”AGA KAN, famoso per i suoi banchetti nei giardini splendidi del Des Bains, troverebbe al posto dei tigli e dei pini marittimi sempre curatissimi e lussureggianti, grovigli di sterpaglia…

Era una stazione balneare internazionale lussuosissima e di enorme prestigio.Pensate cheimages

su suggerimento di Henry Ford, gia’ all’inizio del ‘900, il conte Giuseppe Volpi di Misurata, nome storico della finanza, fece costruire  uno dei migliori campi da golf dell’ Europa…

Banche e grandi famiglie venete sembrano ora  attivati per riportare il grande albergo ai fasti di un tempo …images-4

Vogliono trasformarne una parte in appartamenti  lussuosissimi, e accanto altri residence con vista mare e una enorme darsena con posti barche e parcheggi per macchine e…e…e…images-2

Ma incombono crisi immobiliari.. .ed altri problemi…

Accompagnai, anni fa,  mio marito per un servizio giornalistico e fummo ospiti al Des Bains. Attraversavi queste stanze e olterpassavi questi saloni immersi in un alone  carico di storia e di emozioni.

E una notte fummo svegliati per un incendio .Per un attimo pensammo ad uno scherzo di qualche burlone un po’ alticcio disponendo di frigobar fornitissimo, ma quando un acre odore di fumo colpi’ le nostre narici scendemmo  precipitandoci  nell’ ascensore.

Comportamenti irrazionali collettivi provocati da panico improvviso.

Nemmeno una scintilla aveva sfioralo l’albergo ,per fortuna il fuoco  era divampato in un locale esterno adibito a magazzino

Era ancora in auge in tutta la sua maestosita’

 

Annunci

FELICITA’ E SPENSIERATEZZA al mare e ai monti

Felicita'e spensieratezza  in vacanza

Felicita’e spensieratezza
in vacanza

montagna bella

Un rotolino qua un po di pancetta la’…

Dukan, Scarsdale, banane e latte?  E via con una dieta veloce sopratutto per vacanzieri al mare. Chi si indirizza ai monti , puo ‘mimetizzare piu’facilmente

i  problemi estetici con la complicita’ di ampi maglioni..Montagna_006.

Saldi, saldi ovunque di costumi,di pantaloni,di camicette, insomma coinvolti da invitanti offerte almeno un capo nuovo bisogna acaparrarselo..Ma ahime, osservando la triste “realta’ evidenziata da drammatiche luci veritiere ,rimane il dubbio “bikini? pezzo intero? gonna lunga? pantalone affusolato? Snervanti prove …

L’importante e’ sottolineare le qualita’ e nascondere i difetti .

vacanza al mare

vacanza al mare

Sopraggiungono rimpianti  dell’ultima ora: palestra? ma costava troppo; ginnastica da camera?

ma chi aveva il tempo, ciclette? troppo noiosa; golf ? e va beh, e’ notoriamente adatto per ricchi pensionati…

E ora…finalmente qualcosa di gradevole e conveniente si trova. E via per il mare. Sole, luce, liberta’, riposo, divertimento, cenette a lume di candela, regalano felicita’ spensieratezza e il recupero delle  forze per i mesi a venire.

Optando per localita’ montane, passeggiate  tra boschi e panorami incantevoli

bearsi con la natura

bearsi con la natura

rigenerandosi, ossigenandosi, beandosi della spettacolare natura.

Brevi vacanze? Basta staccarsi dalla routine, dal ripetitivo tran tran ,forse anche da insoddisfazione che la vita non risparmia, e gioire anche solo con lo sguardo. E se la compagnia e’ piacevole, aumenta la serenita’e la spensieratezza.

tramonto sul mare

tramonto sul mare

E passeggiando, passeggiando  e nuotando ci si avvia al recupero della linea…forse perduta?

A Simone

Quando strizza gli occhi per sorridere si illumina tutto il viso. Questo è Simone, il primo  nipote maschio, dopo tre figlie femmine  e un primo cane collie, Diana. In famiglia , successivamente si sono aggiunti altri due splendidi cani , WHISKY e Tito,  ma questa è un’altra storia. Simone, anch’egli allievo alla scuola staineriana, suona il violino, eccelle nelle  materie scientifiche, e con notevole modestia, sovente dice “io andrò  a studiare ad Harvard” .Consiglio a Silvia la più piccola delle mie figlie e quindi sua madre,  di risparmiare  molto sin d’ora, visto i costi di quella, in particolare università americana. Simone gioca a golf, non so se per sua scelta o per imitare suo padre. Ma lo sport   che certamente predilige è lo sci, quando ne parla  splende tutto,  e continua a raccontarmi le sue spericolate discese , ovviamente senza racchette. Costringe il padre ,al primo sentore di neve,  anche solo per il fine settimana , ad andare in Alto Adige che da Milano , non è come girare l’angolo, per fare “una sciata”. Chiusa la scuola , mi raggiungerà  al mare in Salento, e potrò così godermelo per un paio di settimane. Alla sera ,ormai scherzando faremo ancora,  il gioco delle buona notte,  augurando “buona notte”a tutti i metalli preziosi, anche se ormai lo guardo e vedo spuntata sopra il labbro una piccola peluria… e sovente mi ricorda “ma non sono mica più piccolo!”

harvard university

harvard university