E VIA CON LE VACANZE STUDIO

 

vacanze studio2Avete mai assistito a un fluido discorso in inglese di un nostro politico? 

E siamo certi della capacita’ di dialogare,  nella lingua ormai ufficiale , dei nostri parlamentari europei?…


E’ una frase ricorrente” noi italiani abbiamo grosse difficolta ‘con gli idiomi stranieri”.

Ma chi arriva dai pesi dell’est impara velocemente l’ítaliano…londra 1

Le persone di colore, venditori ambulanti di ogni cosa, comunicano velocemente usando il nostro idioma…

Non esistono etnie piu’o meno facilitate nell’apprendere una nuova lingua.

Bensi’,  e’dimostrato da studiosi, esserci un nesso tra biologia e linguistica.

C’e’un’area del cervello, corteccia uditiva, che percepisce i suoni e a seconda delle sue dimensioni, dipende la facilita’o meno nell’apprendere una lingua straniera.

Ma miei cari , non usiamo  tutto cio’ per giustificare  se  zoppichiamo col l’inglese o con il francese.

vacanze studio

vacanze studio

La costanza e l’applicazione nello studio non e’inutile…

Pero’e’anche vero : nella nostra scuola raramente si trovano insegnanti

di madre lingua straniera e difficilmente le aule sono dotate di tecnologie moderne

che ne facilitano l’apprendimento.

castello scozzese

castello scozzese

Ed ecco fluire agenzie di ogni tipo e per tutte le tasche, per vacanze studio di una o piu’lingue straniere.

Selezionando le offerte, cercando college affidabili ,anche col passaparola,

si possono affidare i nostri giovani a scuole inglesi,  maltesi, scozzesi

e finalmente avremo generazioni proiettate nel mondo internazionale capaci di

comunicare , senza intermediari,  non sempre all’altezza.

Malta

Malta

 

 

LIBRI per L’ESTATE

libreria

Il ruolo delle insegnanti è determinante per ispirare passione per la lettura.

Il libro e’uno strumento di crescita. Leggere ai bambini significa farli diventare poi dei lettori appassionati. La lettura ad alta voce sviluppa maggiormente l’intelligenza e una padronanza più completa del linguaggio.

Purtroppo in Italia  forse solo la meta’della popolazione legge abitualmente e gli acquirenti di libri raggiungono difficilmente il trenta per cento. Questa triste realta’ ci trasforma in un popolo di ignoranti, se già non lo siamo. L’ignoranza travolge le coscienze, i principi, i valori, gli ideali, ci rende ottusi indifferenti e ci annulla la consapevolezza di chi siamo, dei nostri diritti e dei nostri doveri, ci imbarbarisce. A me piace pensare: un Paese che ama la lettura è un paese migliore.

Allora consigliere l’acquisto almeno per le vacanze di qualche libro:

la vta che scorre di

LA VITA CHE SCORRE di Emmanuelle de Villepin pubblicato da Longanesi, è un romanzo vincitore del premio Rapallo Carige, riconoscimento per la donna scrittrice.

 

IL FUOCO DI JEANNE di Marta Morazzoni, premio speciale della giuria, intitolato ad Anna Maria Ortese, edito da Guanda.il_fuoco_di_jeanne

 

 

 

 

 

 

CORPI DI GLORIA, di Giuliana Altamura edito da Guanda, premio opera prima.
corpi di gloria
E volendo si potrebbe anche aggiungere UNA COMMEDIA ITALIANA di Piersandro Pallavicini, edito da Feltrinelli, racconta l’audace vita di un industriale, piena di trovate geniali.

commedia italiana