Immagine

“NOBILTÀ” CH’E’ SI CARA VO CERCANDO

sky-3238050__340Vivevamo in un ‘altra città’. Era una domenica, tarda mattinata. Suona il citofono. Apro ad un inatteso amico, assicuratore, grande affabulatore, sovente primo attore  in spettacoli teatrali amatoriali  che, spesso, suonando il clarinetto, si esibiva anche in un complessino jazz in localini, recuperati da cantine emuli di ” cave ”  francesi  ,dopo un risottino di mezzanotte offerto dall’organizzazione.

Ragazzi ho per voi un’offerta  < bomba >stock-vector-vector-illustration-of-little-princess-text-for-girls-clothes-royal-badge-card-postcard-tag-649211569

Estrae da una capiente cartella un librone con incise parole dorate sulla imponente copertina.  Sorride guardandoci ed esclamathumb-1.jpg

 

< Volete diventare marchesi, baroni, duca, principi? Basta chiedere ! Potete scegliere il titolo nobiliare che piu’vi aggrada ;  ovviamente man mano che si sale nel blasone il prezzo aumenta ma non supera mai un centinaio di migliaia di lire !!! >thumb.jpg

 

 

Io e mio  marito ci guardiamo, forse pronti per scoppiare in una fragorosa risata, ma rispettosi all’ospite, farfugliando, decliniamo questa “generosa “offerta.

Ci  salutiamo proponendoci di rivederci al piu’presto.

Qualche giorno dopo, rapidamente, arriva un invito a cena a casa di questo nostro singolare e simpaticissimo personaggio.

Ci accoglie, trafelata, la moglie scusandosi per aver avuto una giornata faticosa in ufficio.

Ci accomodiamo ed ecco arrivare una camerierina con un vezzoso grembiule  e guanti bianchi esclamando

< Principessa, la cena e’servita .>

Noblesse oblige

 

Annunci

CARAIBI E MARE NOSTRUM

mare nostrum

mare nostrum

mare di alimini

mare di alimini

Arrivammo  ospiti in una isola caraibica.

Ci accolse una splendida villa con colf vestite come Mami di Via Col Vento.

Tutto perfetto e scenografico:

mare nostrum

mare nostrum

tappeti erbosi per i golfisti il cui verde squillante ogni notte veniva rinnovato verniciandolo ,ristoranti raffinatissimi, locali per dilettarci la serata con musiche o caraibiche o dolcissime o sulle note del jazz.

Ma il mare?

Lo cerco avida per tuffarmi e… mi appare di un grigio uniforme che nemmeno il cielo ,per fortuna azzurrissimo riusciva  a placare.

La settimana seguente riuscii a trovarlo finalmente , caraibico,  dall’altra parte dell’isola. Ma questa e’un’altra storia.

Scalza sulla battigia della lunga spiaggia dei villaggi Serra Alimini ad Otranto ,cammino coccolata dall’onda tiepida. Lo sguardo spazia nei colori scintillanti del mare: il blu sullo sfondo si alterna al verde smeraldo all”azzurro, al bianco spumeggiante. Si staglia all’orizzonte una piccola vela bianca, e dalla parte opposta ecco un velocissimo motoscafo.

L’immenso spazio e’tutto a loro disposizione. Solo qualche pennellata trasparente  compare sul cielo.

Un granchietto , trasportato  e cullato dall’onda cristallina, passeggia un po’ sulla sabbia e poi si lascia riabbracciare dolcemente dall’acqua. Raccolgo qualche conchiglietta rosata…e continuo  assaporando luce, sole, tepore bellezze della natura intervallatie solo da < lu rusciu te lu mare>…

Mare nostrum.