PERDERE LA LINEA e… ritrovarla

images-3Che fatica stare in vacanza e mantenere il peso forma 31376102Prima di tornare al mare, con notevole sforzo di volonta’ mi applico con ciclette aggiunta a un gruppo mirato di esercizi a corpo libero e a terra,  addominali recuperati alla memoria per aver frequentato anni addietro  Figurella, un centro che aiuta effettivamente  con consigli  , sia dietetici sia, ginniciimages-1 a recuperare il giusto peso.

E ,di giorno in giorno, con costante ripetitivita’, il fisico si modifica realmente. E la camicetta non scoppia piu’ e scivola con eleganza sui fianchi ancora  esuberanti, ma con l’andare frequentemente su quegli esercizi a terra ,anche la cerniera dei pantaloni si chiude senza dover appiattire l’addome stesa sul letto…images-4

Ma ecco , quando arrivi al mare qui nel Salento, le papille gustative richiamano alla memoria i sapori reali dei pomodori,dei cetrioli, delle mozzarelle, delle burrate, insomma di tutti i prodotti locali. E ti proponi di mantenere un certo rigore alimentare per non annullare i vantaggi ottenuti…18989726 E come il richiamo delle sirene per Ulisse, arriva puntuale”Avete provato il ristorante in quella masseria… aspetta ora ricordo, Bandino”?images-2 E non avendo alberi o pali per legarci  ci lasciamo trascinare. Ma si, lo facciamo perche’e solo per questo, per festeggiare una ricorrenza e poi rientreremo subito nei ranghi.thumb.php Bugiardi e bugiardi ripetitivi…

Apprezzeremo la cucina divorando piatti buonissimi della tradizione locale, abbondanti ,saporitissimi. E il mattino seguente “avete digerito ,avete dormito bene?”ad unisono”Certamente”images Ällora bisogna tornarci” E cosi’ si continua da un ristorante all’altro, mentalmente giustificandoci “Ma si  suvvia ,il conto non e’mai salatissimo”

E  intanto i bottoni della camicetta con difficolta’si inseriscono nell”asola e la cerniera dei pantaloni…images-1Oltrepassi a Maglie,con un enorme  sforzo di volonta’, Maglio, raffinatissimo negozio con prelibatezze indescrivibili, cioccolatini che solo al pensiero , un piacere gustativo indescrivibile ti inonda…images Ed ecco puntualmente,  i mie vicini , Sergio e Chiara il giorno seguente, conoscendo le mie e non solo le mie debolezze, arrivano offrendoci un sostanzioso pacchetto di queste leccornie.

Prometto a me stessa che da domani…

Ma sara’vero?

Annunci

FELICITA’ E SPENSIERATEZZA al mare e ai monti

Felicita'e spensieratezza  in vacanza

Felicita’e spensieratezza
in vacanza

montagna bella

Un rotolino qua un po di pancetta la’…

Dukan, Scarsdale, banane e latte?  E via con una dieta veloce sopratutto per vacanzieri al mare. Chi si indirizza ai monti , puo ‘mimetizzare piu’facilmente

i  problemi estetici con la complicita’ di ampi maglioni..Montagna_006.

Saldi, saldi ovunque di costumi,di pantaloni,di camicette, insomma coinvolti da invitanti offerte almeno un capo nuovo bisogna acaparrarselo..Ma ahime, osservando la triste “realta’ evidenziata da drammatiche luci veritiere ,rimane il dubbio “bikini? pezzo intero? gonna lunga? pantalone affusolato? Snervanti prove …

L’importante e’ sottolineare le qualita’ e nascondere i difetti .

vacanza al mare

vacanza al mare

Sopraggiungono rimpianti  dell’ultima ora: palestra? ma costava troppo; ginnastica da camera?

ma chi aveva il tempo, ciclette? troppo noiosa; golf ? e va beh, e’ notoriamente adatto per ricchi pensionati…

E ora…finalmente qualcosa di gradevole e conveniente si trova. E via per il mare. Sole, luce, liberta’, riposo, divertimento, cenette a lume di candela, regalano felicita’ spensieratezza e il recupero delle  forze per i mesi a venire.

Optando per localita’ montane, passeggiate  tra boschi e panorami incantevoli

bearsi con la natura

bearsi con la natura

rigenerandosi, ossigenandosi, beandosi della spettacolare natura.

Brevi vacanze? Basta staccarsi dalla routine, dal ripetitivo tran tran ,forse anche da insoddisfazione che la vita non risparmia, e gioire anche solo con lo sguardo. E se la compagnia e’ piacevole, aumenta la serenita’e la spensieratezza.

tramonto sul mare

tramonto sul mare

E passeggiando, passeggiando  e nuotando ci si avvia al recupero della linea…forse perduta?

SI VIAGGIARE…

 

laghi-aliminiHo la valigia facile. Amo viaggiare. Rimanere nello stesso posto, vedi Milano, mia residenza ufficiale, per piu’di due o tre settimane, mi alimenta un crescente nervosismo. Saranno le mie radici venete? Marco Polo docet. Saranno le polveri sottili della citta’ ?

E appena posso scappo.

In tarda primavera

 per un mese e mezzo sono nello

splendido Salento, assaporando salsedine, luce, colori, passeggiando immersa nella natura, godendomi mare  e silenzi e vivendo giornate rilassanti non certo impegnative. Soggiorno in un residence in multiproprieta’. Questa comodissima formula di acquisto mi evita qualsiasi problema organizzativo nel chiudere casa: se ne occupa l’amministrazione…parco Sempione

Ecco il rientro a Milano, ma per pochi giorni.L’appartamento e’ per meta’ ïmballato”.neve

Mi serve come base provvisoria per pagare balzelli governativi, controlli medici, tagliandi per assicurarci un tranquillo andar del tempo. Del resto il caldo estivo milanese,  sovente torrido senza un briciolo d’aria, fa fuggire chiunque ha un buco da altre parti. Noi abbiamo  vicini i laghi , alcuni dighirlaorigine glaciale

costeggiati da dolci colline immerse nel verde e qua e la’ appaiono paesetti panoramici.

Raggiungo quindi Il nostro piccolo centro, fornito di micro laghetto a un tiro di schioppo dal confine svizzero.

E da li’ posso velocemente arrivare a  Lugano e come dico io, per fare un tuffo  ed immergermi nella ricchezza degli arabi’ dei russi e forse anche in quella di certi italiani…ed ammirare prestigiose e lussuosissime vetrine, incontrare personaggi importanti di ogni dove che gironzolano senza scorta…

piazza centrale di Lugano

piazza centrale di Lugano

lugano

Scendendo verso il Lago Maggiore si raggiunge Luino, patria generosa di molti cabarettisti ; e dalla sponda lombarda arrivare a Locarno per un prestigioso  festival di cinema , spesso d’autore ,e’un attimo.

Con comodi traghetti si puo’spaziare in lungo e in largo per il Lago Maggiore, toccare la sponda piemontese, oppure indirizzarsi nelle splendide isole Borromeo sempre accarezzati da un dolce clima.

Isola Bella lago Maggiore

Isola Bella
lago Maggiore

E se si vuol arrampicarsi in percorsi piu’alti, fauna e flora ci dilettano e con qualche emozione si possono seguire percorsi alternativi per entrare in Svizzera, sentieri privilegiati dagli ex “spalloni”, trafficanti di valuta ed altro.

Isola Madre sul Lago Maggiore

Isola Madre sul Lago Maggiore

MARE MARE MARE

camogli

Camogli

case di Camogli

case di Camogli

Un cielo azzurrissimo con la sua luce, quasi mi acceca . E’ domenica.

Sono a Milano, tardo inverno.

Mi concedo un lungo bagno rilassante circondata da  tremolanti fiammelle di candele  profumate.

Simona, mia figlia, telefona <andiamo a vedere il mare?> Sono pronta, le dico, passa a prendermi. Alle nostre decisioni improvvise si associa sempre felicemente, Tommaso, suo figlio e  quindi mio nipote. Per certi milanesi , il mare potrebbe essere anche l’idroscalo, ma per noi e’arrivare almeno a Genova.

<Con quella faccia un po’cosi’ con quell’espressione un po’cosi’che abbiamo noi prima di andare a Genova…>

Cosi’canta Paolo Conte.

Ed anche noi felicissimi  ci proiettiamo verso il mare.

Vediamo segnalata la deviazione per Ventimiglia e Simona <Andiamo in Costa Azzurra?> <Ma sono gia’le undici, e’troppo tardi, dobbiamop rientrare in serata, dico io.> Quasi a malincuore, Simona si incanala per Genova direzione Camogli. Il mio chiacchiericcio la distrae e anziche’ seguire l’insegna per Livorno, entriamo in Genova citta’.Vi lascio immaginare il traffico…Restera’ un miraggio il mare

Se una cosa la si vuole veramente, la si ottiene, commenta il saggio Tommy.

Ed ecco finalmente il mare, ma siamo ancora sulla collina, ci aspettano pericolosi tornanti,e particolare da non dimenticare, dobbiamo parcheggiare un enorme macchinone. Arrivati quasi alla zona pedonale di Camogli, l’unico spazio disponibile e’quello di un albergo con annesso un ristorante.

<Non ci rimane che approfittarne e, dalla elegante sala ammiriamo Camogli , il suo azzurrissimo mare,le sue particolari case coloratissime.Tommy assaggera ‘il tepore dell’acqua togliendosi le scarpe, e noi ci faremo accarezzare dai tiepidi raggi solari.

SCOPRENDO IL SALENTO

 

Santa Cesarea Terme (Foto di Chiara e Sergio)

Santa Cesarea Terme (foto di Chiara e Sergio)

Un altro scorcio di Santa Cesarea Terme  (foto di Sergio e Chiara)

Un altro scorcio di Santa Cesarea Terme (foto di Sergio e Chiara)

 

Entrando in un museo,

soffermandoci di fronte ad ogni immagine e guardando  con attenzione i particolari effigiati, la luce e i colori , in noi le emozioni si accavallano: stupore, meraviglia, gioia, serenita’.

E’ l’arte. 

E un paesaggio naturale splendido come quello che ci offre il Salento cos’e’se non arte allo stato puro?

Col clima dolce, e senza fretta, si puo’scoprirlo  ed apprezzarne maggiormente le bellezze. Il periplo piu’ affascinante , in macchina, inizia da San Cataldo, ed ecco   un susseguire  di calette, baie, piccoli lidi sabbiosi, insenature, il tutto accarezzato dalle acque cristalline,  azzurre, verde smeraldo, blu. dell’Adriatico.  E lo sguardo spazia serenamente su queste visioni. Dopo Otranto , porto delizioso ,  la strada si inerpica verso l’angolo piu’ orientale d’Italia. Alimini Sett 2009 084

La costa degrada verso l’insenatura dell’Orte dove , il grande attore scomparso Carmelo Bene, pare volesse spargere le sue ceneri. Ma questa e’un’altra storia

E via  proseguendo , ci viene incontro un paesaggio brullo , quasi lunare, affascinantissimo. Il profumo del mirto,mescolato a quello di altre piante della macchia mediterranea, ci preannunciano (l’approdo di Enea?) Porto Badisco .

Porto Badisco

Porto Badisco

E con un percorso a saliscendi, costeggiato da uno strapiombo, appare Santa Cesarea Terme, gia frequentata dai romani, e  il blu del mare domina l’orizzonte, lo spettacolo naturale e’ incantevole. L’emozione di fronte a tanta bellezza ci attanaglia la gola, il paesaggio, con tutta la sua maestosita’ prosegue incontrando Castro, antico accampamento dei romani, la cui parte storica, domina l’insenatura.

  Tricase porto

Tricase
porto

E Tricase, e accompagnati da oleandri, ulivi, fichi d’india e sulla destra da una collina avvolta nella macchia mediterranea, arriviamo a Santa Maria Di Leuca, dove una linea spumeggiante disegna l’incontro dei due mari:Adriatico e Ionio.

Gallipoli

Gallipoli

La costa proseguendo si modifica, offrendoci un nuovo spettacolo, quasi per non annoiarci, con acque azzurrissime da far invidia alle Maldive.

Santa Caterina  Nardo'

Santa Caterina
Nardo’

Arriviamo a Gallipoli, Santa Maria al Bagno, Santa Caterina, Porto Selvaggio…

Porto Selvaggio   Nardo'

Porto Selvaggio
Nardo’

 

 

PRIMAVERA IN SALENTO

                                      Parto a maggiofoto 3                          Il Salento  mi ospita  nel periodo dell’anno con l’esplosione più scenografica della natura. I gialli delle margherite,  sui bordi delle strade , si rincorrono con i viola  i lilla i verdi scuri. Enormi tappeti rossi di papaveri sono stesi sotto gli ulivi.

papaveri e ulivi

papaveri e ulivi

Ulivi, piante ataviche  che sopravvivono a più generazioni, con tronchi , alcuni enormi, che si avvitano in naturali  affascinanti preziose sculture . Basta un alito di vento, frequente in queste zone, per modificare il verde “ulivo” delle loro foglie, in un luccichio argenteo delle chiome. Muretti a secco   con varie tonalità di grigio, si inseriscono perfettamente in questa  rappresentazione  multicolore. L’azzurro squillante del cielo terso è intervallato da  traboccanti nuvole “simil panna”. I dossi si susseguono ed ecco apparire il mare. Soffi di vento lo pennellano e l’azzurro intenso si adagia su  striature di verde smeraldo , di blu, di schiuma biancastra qui e là  sollevata. Le falesie dorate a picco sul mare  sono costellate  e impreziosite da una fioritura che va dal rosa al fucsia. Anche i fichi d’india  ci accompagnano con pale scultoree tempestate da boccioli colorati pronti a fiorire. Compaiono  con frequenza ginestre dal giallo solare  e se  il  calore li accarezza più intensamente , si spalancano  i rossi, i rosa , i bianchi: ecco le esplosioni Oleandro1 degli oleandri lungo le strade. E dopo un temporalone improvviso, ma fugace, l’arcobaleno. foto-5arcobaleno foto di Chiara

A Tommaso

Oggi ho assistito al concerto di fine anno della scuola staineriana , e i miei due nipoti Simone e Tommaso, hanno partecipato uno suonando il violino, l’altro il violoncello. Ma questa è un’altra storia.

Quando penso a Tommaso, cucciolo, lo rivedo che succhia al seno di mamma Simona. Bastava un flebile “ghee” e mia figlia era  pronta ad allattarlo e questo  si ripeteva in continuazione .Ora che son già passati undici anni, posso dire che ero sconcertata: io avevo allevato tre figlie  e a quel tempo, la pediatra mi consigliava di rispettare regolarmente le tre ore  tra un pasto e l’altro, ma ora vedendo i risultati, riconosco alla medicina  notevoli passi in imageimageimagefoto-9foto-8imageavanti. Lo portammo in aereo a nove giorni in un villaggio  a Serra degli Alimini, posto meraviglioso sul mare vicino ad Otranto.  E sempre  su consiglio del pediatra: “Gli americani trasportano in aereo  neonati  da un Oceano All’altro senza nessun problema” . Aveva forse un paio d’anni, eravamo in un ristorante  al mare e per un attimo sparisce.  Si era rivolto ad un cameriere chiedendo dove fosse il bagno e questi gli rispose “in fondo a destra”.Tornò chiedendo “mamma , dov’è la destra?”

E’ socievole, simpatico ,affabile , buono, sempre di ottimo umore, e lo posso dire io, perchè, anche questo, per fortuna, me lo posso coccolare un paio di settimane, quando finisce la scuola e mi raggiunge al mare. Ama studiare, senza angosciarsi, suona , con molto talento il violoncello. Adora a tal punto la musica  da riuscire a trascrivere sullo spartito pezzi musicali appena sentiti. Con i compagni di scuola ha creato una band  e i ragazzi si ritrovano periodicamente in una cantina per suonare, una loro compagna è la cantante.  Quando ha dei vuoti di tempo, ama disegnare e  con una straordinaria abilità  realizza racconti grafici in miniatura. Avendo molti capelli ricci ha sempre avuto tagli cortissimi, ma,  da un po’ di tempo, se li è fatti crescere con un taglio accattivante e che effettivamente lo rende più grazioso:la pubertà è in arrivo?