A MILANO

A Milano, a Milano, a Milano!!!

imgres-1Arrivano da ogni dove  in questi giorni prossimi al Natale. Russi, inglesi, giapponesi , arabi, intercalati da signore” parvenu ” avvolte in  zibellini sminuiti da scarpe da tennis sberluccicanti. Dal metro’  emergono  flotte di persone sbigottite alla ricerca di doni particolari  nei negozi esclusivi.imgres

Passeggiano nel quadrilatero della moda personaggi piu’o meno famosi speranzosi

di un flash di qualche paparazzo , preventivamente informato.images-4 E prontamente e’ricomparsa la nebbia, ovvero il nebbione che  si ” taglia col coltello “da anni ormai latitante

Freddo pungente.images-5

E mi sovvien l’immagine di Toto’e Di Peppino nel film “Toto’ Peppino  e la malafemmina”, arrivati  a Milano bardati  e ricoperti da colbacchi siberiani.

E voila’provvidenziali copricapi, berretti, cappelli di ogni forma ci riscaldano. Sguardi lividi si incrociano in queste vie anche quest’anno sfavillanti per le festivita” imgres-4

A Milano si, bisogna soffermarsi  ancora,  in questo fine anno, e sbalordire alla munficenza e  alla spettacolarita’ delle vetrine di Dolce Gabbana .

Qui appare un presepe sormontato da fluttuanti angioletti con personaggi  di colore… Scarpe di velluto poggiano su sontuosi troni dorati. Tavole esplosive  per la varieta’di cibo su preziose tovaglie  si ripresentano in piu’vetrine . Mi sfuggono i prezzi : non ho a portata di mano i miei occhiali. Ma questa e’un ‘altra storia.imgres-3images-3images-1

 

Uova colorate al naturale

fotoSia i bambini che gli adulti, con il mio consiglio, possono mangiare  a Pasqua uova sode colorate senza incorrere in rischi e allergie. Chi di noi  riesce a leggere le etichette dei prodotti che acquistiamo? Penso pochi. La grafica non ci aiuta  di solito con caratteri microscopici e per leggerli o hai a portata di mano occhiali o estrai  miracolosamente una lente di ingrandimento. Ascoltate i miei suggerimenti. Acquistate otto uova dal guscio bianco e lasciatele a temperatura ambiente per 30 minuti. Si preparano nel frattempo i colori.  Due o tre bustine di zafferano per il giallo, due cucchiai di spinaci o di prezzemolo tritati per il verde, una barbabietola  per il rosa intenso, e se non siete superstiziosi come gli artisti, un cucchiaio di succo di mirtilli per il viola. In una casseruolina si mette un litro di acqua e mezzo bicchiere di aceto bianco. Si fa bollire il liquido per dieci minuti quindi si immergono due uova sobbollendole per altri cinque sei minuti.Lasciamo raffreddare  le uova immerse e quindi le si asciuga dolcemente e le si unge con un filo d’olio. L’operazione si ripete per ogni colore 

Ed ecco pronto un delizioso centro tavola pasquale innocuo.