ARENILI TRISTEMENTE EROSI

canzoni_da_spiaggia“Tu sei per me la piu’bella del mondo…”
intonata da Marino Barreto
E

” Üna rotonda sul mare…”
accarezzata da Fred Bongusto
E

” Arrivederci…”
modulata da Umberto Bindi

E, cosi’ trascorrevamo piacevoli serate su queste note danzando a piedi nudi sulla spiaggia con una musica offerta da una orchestrina sulla terrazza esterna di un grande albergo di Jesolo.
Troppo giovane per entrare in quel locale…
Sabbia finissima dorata scivolava tra le dita, dolci dune degradanti verso il mare trasparentissimo si stagliavano ondeggiando e percorrendo chilometri e chilometri di un profondo litorale, l’estate se ne andava.
Ricordi…ricordi… di una prima adolescenza.
Ma questa e’un’altra storia.images
Ricercatori provenienti da Paesi Europei, Nordafricani e dal Medio Oriente segnalano un aumento medio della temperatura di due gradi centigradi e un conseguente innalzamento del livello del mare da sei a dodici centimetri anche per l’aumento della salinita’. Ondate di calore, piogge torrenziali e cicloni manifestano il troppo rapido cambiamento climatico gia’ in atto e quindi le coltivazioni tradizionali saranno colpite e danneggiate.
L’acqua sara’sempre di piu’una risorsa preziosa per le minori precipitazioni invernali’la-zona-dei-laghi-alimini-1
Le spiagge modellate dal vento e dal ritmico andamento delle onde e le dune mostrano i segni drammatici dell’erosione costiera.
E mentre i litorali si assottigliano di mareggiata in mareggiata e le infrastrutture costiere restano esposte all’aggressione marina, le opere di difesa rischiano di accelerare e aggravare i processi di disgregazione e di alterare, in modo significativo, la morfologia,l’ecosistema e il paesaggio della costa.
Gli arenili, provvisoriamente tutelati da massicciate e a volte da pontili allungati nel mare, trasferiscono il problema da una spiaggia ad un’altra per limitare la forza d’urto delle mareggiate.
Gli interventi di difesa per ostacolare la crescente erosione e la stabilizzazione delle spiagge, non hanno sempre garantito il risultato atteso e spesso hanno dislocato i processi erosivi sui tratti contigui.
Gli equilibri sono stati spesso stravolti dalla mancata o errata pianificazione delle attivita’umane: sviluppo urbanistico, infrastrutture turistiche…
E’un processo in via di accelerazione ulteriore. L’erosione e’un fenomeno che intacca un bene economico fondamentale per le localita’turistiche balneari ed una dote da conservare per le generazioni future.
Le spiagge sono risorse difficilmente rinnovabili perche’le azioni di controllo sono complesse e raramente risolvibili.
La disgregazione delle spiagge e’sovente associata alla demolizione delle dune costiere, serbatoio di sabbia e nell’ecosistema, habitat per la fauna.
E se una spiaggia puo’ricostituirsi anche in pochi giorni,non e’cosi’per le dune litoranee; la loro vegetazione e’un’autoprotezione e una grande valenza paesaggistica.
Ed un addio addio ad una duna smantellata !!!la-zona-dei-laghi-alimini

Annunci

VIRUS E VACCINI VACCINI E VIRUS


raffreddore-cura-zincoAiuto sembra di essere ai tropici. Tasso di umidità tra l’ottanta e il novanta per cento. Temperature ancora  oscillanti, ma sempre al di sopra della norma autunnale e non si sa come vestirsi. Oggi mi infilo una camicetta estiva, ma all’ultimo , uscendo,  per precauzione aggiungo una giacca e mi ritrovo immediatamente imperlata  di calore.antinfluenzali-naturali-i-rimedi-naturali-con-L-qaNYwn

A sera  un paio di miei sternuti accompagnano l’ escursione termica e ahimè , riacciuffo il clima continentale milanese.

 

E vado alle immagini cronistiche delle stragi dell’ebola , questo nuovo virus ,ormai epidemico in alcune zone dell’Africa e qui e là comparso sporadicamente anche in Europa e penso all’importanza dei ricercatori e alla necessità urgente della scoperta di un vaccino  per evitare una pandemia mondiale…Sick Dog

 

“Ai primi di novembre, dico a me stessa, devo ricordarmi l’acquisto del vaccino omeopatico”

Anni addietro abitualmente ricorrevo al classico antinfluenzale consigliato, il medico me lo iniettava nella parte alta muscolosa del braccio. Ma poi successero dei pasticci  con questi medicinali e nel dubbio, Simona, mia figlia, mi suggerì l’ oscillococcinum.trattamento-di-raffreddore-o-di-influenza-casa-34727854

” Quest’anno lo prendo anch’ io aggiunse, mi sono stancata di trovarmi con febbroni  ed essendo a contatto per lavoro con varie persone , pensa un pò a  quanti rischi  vado incontro. Sappi che

Il vaccino tradizionale, non è esente da effetti collaterali, l’ oscillococcinum è unprodotto omeopatico stimolatore del sistema immunitario. Provalo!”metodo-0-2-anni

Mi sono convinta e da un paio di anni  lo assumo  da novembre  per tre mesi e così ho sempre evitato l’ annosa influenza.

E via ancora con l’Oscillococcinum!!!

Si trova sotto forma di granuli e si assume facendoli sciogliere sotto la lingua; in questo modo gli anticorpi bloccano il contagio.

Anni fa avevo programmato una splendida crociera nel Mediterraneo e non vuoi che due giorni prima di partire ti incontro un virus forse arrivato allora dall’oriente? Purtroppo le  difese delle mie vie respiratorie  in quel momento erano particolarmente  assenti e nel giro di poche ore il termometro segnava quaranta gradi. Non volevo perdermi quella vacanza e, con l’aiuto del medico, ingoiai medicinali a iosa e con le gambe traballanti partii…08_small

 

Da allora puntualmente ricorro alla prevenzione, perchè sono certa:  i malanni arrivano sempre nei momenti più indesiderati.

38645raffreddore-rimdei-001