A CINEMA A CINEMA FINALMENTE!!!

imagesPer una decina d’anni, Dino, mio marito lavorò al Teatro Stabile di Torino, prima di avventurarsi nel giornalismo.Ma questa è un’ altra storia. Nei miei sporadici momenti di pausa frequentai quel mondo, assistetti alle prove degli spettacoli, insomma conobbi personaggi, famosi  anche  tra il grande pubblico, per le loro indimenticabili interpretazioni in sceneggiati  della televisione di allora. Scoprii, pur nella loro grandezza sul palcoscenico, fragilità umane imprevedibili, amori difficili e, a volte, frequentemente variabili, tra le quinte del teatro e tra un atto e un altro…La vita reale si mescolava con i personaggi via via interpretati…images-1 Tutte queste immagini mi si sono riaffacciate alla memoria guardano il film” Birdman”, attualmente in programmazione a cinema,vincitore dell’ Oscar per il miglior film,per la migliore sceneggiatura e per la migliore fotografia.images-2 In una  scena prevalentemente teatrale si snoda il tentativo di un attore, famosissimo per aver interpretato un supereroe, appunto” Birdman”,di riscattarsi mettendo in scena a Broadway uno spettacolo  inserendo nel cast, un vero attore importante, usandolo per lanciare la sua nuova carriera. Si susseguono più anteprime, intercalate da crisi eclattanti e dove i problemi del quotidiano si mescolano  confondendosi e amalgamandosi con le battute del testo nel palcoscenico. Il copione prevede, nel finale, il suo suicidio e Il protagonista sostituirà la pistola giocattolo con una vera e…images-5 Da ragazzina, amavo inserire, saltuariamente tra le mie letture, i gialli di Chandler attratta dal tipico investigatore duro, complesso , sentimentale, sostenuto dall’alcol che per lui era come l’amore: il primo bacio è tipico, il secondo è intimo, il terzo è routine…Insomma compariva un romantico in un mondo di violenza.images-6images-8 images-7 E per questo oggi non voglio perdermi  anche ” Vizio di Forma.” Il protagonista è il detective Sportello dal nome italico, immerso in un mondo californiano di hippies negli anni sessanta-settanta tra spinelli, poco igiene personale, un cappello su un viso assonnato e fruste giacche.images-9 Si snodano le peripezie dell’ investigatore privato durante un incarico ricevuto dalla sua ex alla ricerca di persone scomparse.images-8 Tratto da un romanzo di Thomas Pyncton, vari incontri si susseguono per Sportello: una intermittente nuova fidanzata, vice procuratore, la casa dei piaceri asiatici, la villa con piscina dello scomparso, loschi individui… E’ un sussegursi di luoghi, di fatti, di personaggi che si aggrovigliano imprigionando lo spettatore in una nebbia e se gli intrecci si sfaldano senza trovare soluzione, non interessa ne al personaggio ne a noi spettatori.,images-10 La verità è il passaggio dal fumo alla cocaina e alle case di cura lussuosissime per disintossicare i ricchi drogati…

Annunci