SCUOLA e… costi infiniti

 il nuovo anno scolastico.

si va a scuola

si va a scuola

Per Tommy c’e’il rientro. E’indifferente allo scorrere del panorama.Tuffi e passeggiate inserite tra uno scroscio e l’altro di questo strano inizio di settembre ,lo hanno comunque appagato. Un velo di tristezza mista forse ad un po’di nostalgia emergono dal suo sguardo attraversando il Salento verso l’aeroporto.

Inizia il nuovo anno scolastico e son dolori per le famiglie:costi altissimi…inizia-la-scuola

I libri per le scuole superiori assorbono quasi uno stipendio, problema che si ripete annualmente e certamente questa e’una delle cause dell’abbandono dello studio, di molti ragazzi.

Ho scoperto, viaggiando, alcuni paesi in cui i testi scolastici, proprieta’dello stato, vengono forniti agli studenti con l’obbligo di restituirli in perfetto ordine alla fine del percorso di studio ,senza alcuna spesa.anno-scolastico-262x278

Che ne dite? potrebbe essere un’idea? Investire sulla cultura non e’ l’unico modo per migliorare un paese?

E per un futuro migliore di tutti i nostri giovani serve una scuola fruibile da tutti i ceti  dando a tutti le stesse opportunita’.

Sara ‘anche questa un’utopia?

Nelle scuole staineriane, i testi sono preparati da ogni insegnante anno per anno ed elargiti , spiegandoli ,ai ragazzi quotidianamente.

Il lavoro e l’ aggiornamento e’notevole e certamente questi professori seguono un percorso filosofico e pedagogico che non e’da tutti

.Pero’

la scuola e l’insegnamento non sono statici, il mondo si evolve e quindi la pedagogia ne deve prendere atto e l’aggiornamento, come in ogni seria professione, e’una necessita’

Ruotano ministri della pubblica istruzione,e, quando annunciano cambiamenti, sovente attuano piu’danni che altro.gruppo_studenti

E anche quest’anno i ragazzi, per risparmiare, cercheranno bancherelle o le librerie dell’usato, presenti  specialmente nelle grandi citta’,per trovare testi a minor prezzo.Spesso ,i libri sono uguali, ma le case editrici,nelle nuove edizioni si sono premurate di modificare gli esercizi…

 E udite udite: al salone del libro di Torino hanno parlato di aprire il mercato e Book nel settore scolastico..

.fiera_del_libro_torino-200x200Ma se nella scuola pubblica i genitori acquistano la carta igienica con una colletta!

Ed il gap tecnologico delle famiglie rispetto alla tecnologia e’marcato!

salone del lbro di Torino

salone del lbro di Torino

TOMMY da un aereo all’altro

foto 5Suona il citofono e chi ti vedo sullo schermo del video il mio bellissimo nipotino.

foto 1 Arriva aprendo la porta  dell’ascensore con le chiome striate di un biondo che non ricordavo, un sorriso pieno di affetto e più alto, in un paio di mesi,  di almeno una decina di centimetri. “Ma sei sempre più bello, più snello, più alto, più biondo” esclamo.” Il sole di Alimini, e anche un po’ quello  di Londra” aggiunge un po’ timidamente.

“Sono motorizzato, guarda” Ed esibisce un monopattino come solo io lo posso chiamare così,  questo mezzo di locomozione modernissimo pieghevole con rotelle di varie dimensioni con cui è volato qui da noi inaspettato e facendomi una felicissima sorpresa. E gli racconto allora di come, in tempi andati,un mio fratello , da ragazzino, se ne fosse costruito uno molto rudimentale con due pezzi di legno e rotelline trovate chissà dove. Mi guarda stupito , ma leggo incredulità nei suoi occhi…

Tommy ad Amsterdam dopo un breve volo

Tommy ad Amsterdam
dopo un breve volo

“Vieni,  e cosa porti nello zainetto sulle spalle?” gli chiedo.

Ed ecco esibire trionfante un i pad da cui emergono foto e foto del suo ultimo viaggio a Parigi e man mano, raccontarmi delle scarpinate per vedere il Louvre,il quartiere dove abitavano ,la torre Eiffel, i localini frequentati, il bar  più raffinato di Parigi dove per la colazione si sono <dissanguati> e via con ricordi, risate  e foto sul battello sulla Senna.foto 2

E poi altre immagini di un precedente viaggio in Olanda e  del viaggio studio  in Inghilterra in uno splendido college si susseguono.

Tommy per due settimane  in questo college

Tommy per due settimane in questo college

Mi conferma il desiderio di tornarci a Londra, completamente soddisfatto dell’ esperienza di quest’ anno.”Ma Tommy, dico io, da piccolo dicevi di voler fare l’ astronauta, ma con tutti i voli di quest’ anno, aggiungendo anche quelli per il Sud Italia, sei secondo me a buon punto”..

Ritorna puntuale il pomeriggio successivo con in mano  un dono per noi:una scatola di legno con dipinti in ogni facciata personaggi, panorami e mi emoziono ringraziandolo di questa sua produzione pittorica

“Tommy hai una innegabile vena artistica!”

“Come vedi, tesorino mio, ho le valige pronte per tornare nel Salento, tu quando inizi la scuola?”

“Fra poco meno di due settimane”

“E perchè non vieni a farti ancora una settimanina di mare con noi”

aggiungo .”Certamente, vengo volentieri, però bisogna vedere se c’ è posto nel tuo volo”.

In serata, mia figlia Simona, sua madre ovviamente,  mi chiede  i dati necessari tentando di  inserirlo nel mio volo.Il pomeriggio seguente,il fanciullo ritorna esultante esclamando “Partiamo assieme ho trovato posto nel vostro aereo ,Jeah!!!

Sprizzava felicità da tutte le parti e noi con lui.

Mare del Salento siamo in arrivo

Mare del Salento
siamo in arrivo

Dimenticavo

devo smetterla di chiamarlo <nipotino>, ormai è un< giovanottino>