I MIEI GIOIELLI

Sotto l’ombrellone per coprirmi da un sole cocente, li vedo arrivare alti dinoccolati con un asciugamano sulle spalle che scivola svolazzando sui fianchi.Simone dalla chioma bruna impreziosita da un taglio vagamente anni ’50 incede con i suoi occhiali a specchio chiacchierando con Tommaso dalle chiome fluenti sino alle spalle imbiondite dalla salsedine e dalla lunga permanenza al mare. Simone pallido, solo ora giunto da Milano, certamente sta aggiornando il cugino sull’ esito brillante dei suoi esami di terza media appena conclusi. Entrambi con costumi svolazzanti sino al ginocchio mi sorridono avvicinandosi e dopo una complice occhiata,insieme si tuffano nel mare cristallino avidi di percorrerlo con abili bracciate allenate nelle piscine milanesi. Riemargono soddisfatti e subito si sdraiano sulle brandine per asciugarsi e riprendono sommessamente il loro chiacchiericcio. Cerco inutilmente di introdurmi nel loro parlottare. Partiro’ nel pomeriggio e voglio immagazzinare nella mia mente questa loro immagine di miei fanciullini, cosi’definiti dalle loro insegnanti, cosi’velocemente cresciuti. Ritrovero’in citta’il mio terzo prezioso gioiello Francesca costantemente chiusa nel” Bunker”alla Bocconi per preparare l’ ultimo esame di quest’anno. Con tutta la sua dolcezza si ritagliera’una pausa per star con noi invitati a pranzo da Simona. Bellissima longilinea, raffinatissima con i lunghi capelli raccolti in una treccia, ci comunica la sua preoccupazione per l’imminente esame. Ed io per sdrammatizzare ripeto un “karma”gia’abbondantemente usato nel passato
.Il suo voto sara’ un 30 con lode!!!

Annunci

DONNE FAMOSE DONNE POTENTI e le altre

Sophia Loren mitica attrice italiana

Sophia Loren
mitica attrice italiana

Sophia Loren, attrice notissima in tutto il mondo, con la sua radiosa bellezza, con la sua tenacia e con le sue capacita’ ha raggiunto traguardi

impossibili alle comune mortali

e la sua e’una vita da star e’una vita da ricchissima e’una vita favolosa…

potente principessa del Qatar

potente principessa del Qatar

La splendida principessa del Qatar, pur nel mondo arabo, si e’ laureata

in prestigiose universita’ occidentali, moglie preferita dell’Emiro, manovra il potere, fa investimenti acquistando il marchio di notissime case di moda, insomma  emerge nella sua realta’dove la figura femminile non trova ne’spazio, ne’ autonomia.

Ma questi sono esempi sporadici di donne potenti.

Nel quotidiano la donna ancor oggi , anche qui da noi ,pur essendoci leggi che affermano la parita’ dei diritti, ha difficolta’ ad emergere.
La statistica ci racconta di fanciulle piu’preparate e piu’tenaci dei maschietti nello studio; ci segnala un maggior numero di laureate in tempi canonici.

Eppure ,se raggiunge faticosamente vette di potere e’sempre pagata meno di un uomo dello stesso livello. E per arrivare a posti manageriali, alcune sacrificano la vita di coppia ,restando single.

Una donna sposata e desiderosa di maternita’e’poco appetibile per i datori di lavoro.

Ed ecco, dopo tante fatiche e di studio e di concorrenza nel lavoro,se arriva ad emergere, ha molteplici ruoli da esplicare:gestire il lavoro, controllare l’andamento della casa, e quando madre, educare la prole, seguire  la loro crescita. Deve avere una salute di ferro anche se per fortuna, ora qualche compagno attuale e’complice  e comprensivo, collaborando.

Da non molti anni , anche qui da noi, le donne hanno il diritto al voto.

E spesso ancora in tante famiglie, pur partecipando al menage  con faticosi e a volta umili lavori, non hanno il diritto  ne’ di parola ne’di prendere importanti decisioni.

E se tentano di alzare la testa e se manifestano il desiderio di cambiar vita…

Ecco emergere fatti drammatici di cronaca: “spariscono” madri  abbandonando prole adolescenti, di notte in pigiama?

“Scompaiono”genitrici di molteplici figliolanze forse fredifraghe?

Mogli e figli accoltellati perche’ la famiglia e’una “gabbia”?

Ma le donne non devono demordere, un passo alla volta e purtroppo con diplomazia, devono raggiungere quella parita’ espressa dalla legge.

Le madri dei maschi hanno in questo una grossa responsabilita’:educare i futuri padri, i futuri managers, i futuri uomini al rispetto dell’altra meta’dell’universo.

Il rispetto alla donna.