PAOLA BORBONI Grande Attrice

Il suo seno nudo nei primi anni del ‘900 fece scalpore in teatro mobilitando binocoli e binocoli.

Paola Borboni giovane

Paola Borboni
giovane

paolaborboni28

Esordi’ ragazzina, attrice brillante e appassionata, quindi passo’a ruoli drammatici,comparve

marginalmente anche nel cinema e poi fu un mito di se stessa.

Carattere forte e pungente.

Renato Rascel

Renato Rascel

Rascel, altro indimenticabile attore, un po’ ‘piccoletto,  immortalo’ per lei questa feroce espressione

“zitta tu che sei vecchia e brutta”e lei di rimando

“si, ma io sono stata giovane e bella mentre tu alto mai’.

Si sposo’ gia in la’ con gli anni, con un dolcissimo poeta e attore ex operaio  di ’42 anni piu’ giovane, Bruno Vilar

Borboni e Vilar  sposi

Borboni e Vilar
sposi

  Dino, mio marito, allora giornalista a Torino,  avendola  conosciuta  in una precedente esperienza lavorativa al teatro Stabile di quella citta’ la segui’,voluto da lei, come cronista, in questa sua spettacolare scelta di vita, scrivendo numerosi articoli per LA Gazzetta del Popolo, storico giornale di allora.

Con tutti questi <pezzi> vinse il prestigioso premio giornalistico
“Saint Vincent” consegnatogli  a Roma dall’allora Presidente della Repubblica onorevole Leone.

Gia’ il fidanzamento essendo lei, ormai posso dirlo,  anziana, immortalato in un castello piemontese, fece scatenare la stampa, e la grande attrice , imperturbabile, mostrava a tutti un prezioso e singolare girocollo disegnato esclusivamente per lei da un orafo famoso, donatole dal futuro marito.

Gli sposi escono dopo la cerimonia

Gli sposi escono
dopo la cerimonia

Anch’io avendola gia’ conosciuta  personalmente, partecipai anche al suo matrimonio.E allora  Dino ,pur continuando nel suo lavoro giornalistico, fu da lei

scelto come suo testimone di nozze. La cerimonia si svolse in una gelida mattinata  nel paesino dello sposo ,in Valdossola. Il sacerdote procedeva con difficolta’ lo svolgimento del rito. L’altare maggiore della chiesa era quasi sommerso dalla miriade di giornalisti e ne ricordo uno in particolare Ettore Mo, attuale grande inviato del Corriere della Sera

Uscendo ,dopo il rito, coperta dai rituali chicchi di riso,spiritosamente si auguro'<figli maschi> e si diresse, come li’ si usava, sempre seguita dallo stuolo di inviati, al cimitero per omaggiare i defunti.

La nonna dello sposo, visibilmente piu’giovane della Borboni, era in lacrime dicendo <il prossimo viaggio in questo luogo sara’ per portar me in una tomba>

e la sposa di un paio di decenni almeno piu ‘vecchia:<Su su, si faccia coraggio>…

Chicchi di riso sugli sposi

Chicchi di riso sugli sposi

La battuta facile, l’ironia con cui si raccontava, l’ha accompagnata perennemente nella sua lunghissima vita di donna e di attrice.

.Una serata con lei:  il tempo si annullava tra ricordi e aneddoti esilaranti.

Precocemente lo sposo mori in un incidente d’auto e la lascio’ vedova.

Concluse quasi centenaria la sua esistenza in una villa signorile del ‘700 adibita a ricovero per anziani, nel varesotto.

Tutto qui.

Pubblicita-sali-di-Frutta-Alberani-1942

Paola Borboni nel '27

Paola Borboni
nel ’27

paolaborboni28 

 

 

 

 

 

 paolaborboni25

 

 

 

 

 

 

Annunci